top of page
  • Immagine del redattoreILAviaggiatrice

6 Attività da fare alle Azzorre

Aggiornamento: 4 giu 2023

Le Azzorre, con la loro natura intatta e incantevole da sembrare dipinta ad acquarello dalla mano perfetta di Madre Natura, sono perfette per chi è alla ricerca di una vacanza attiva e per i fan del turismo sostenibile e dei viaggi trekking.


Campi da golf, tennis, camminate, percorsi pedestri, percorsi equestri, arrampicate, scalate della montagna Pico, accampamenti notturni in quota, ciclismo, parapendio, canyon, relax termale, snorkeling, immersioni, avvistamento cetacei, nuotare con i delfini, pesce diurna e nottura e in acque profonde, parchi avventura… Queste sono le principali attività da fare alle Azzorre che potrete sperimentare e cimentarvi con la famiglia e gli amici, o semplicemente in solitaria.




Trekking


Tra tutte, sicuramente è l’attività che dona più pace e vi permette di entrare silenziosamente e profondamente in contatto con la Madre Terra, ricaricandovi di tanta energia positiva emanata dalla natura che vi circonda; assaporando tutti i suoi profumi, colori e miriadi di specie di piante e fiori diverse che non rendono mai monotono il percorso. Punti panoramici, lagune, coste a picco sull’oceano, fitti boschi incantanti e foreste selvagge, cascate dove è possibile fermarsi per una tappa bagno... Ce n’è per tutti i gusti. Ogni percorso, su qualsiasi isola, è affascinante e vi regalerà scenari variegati.


Come sempre vi raccomando di rispettare la natura in cui vi trovate, il che implica un comportamento civile (non buttate carta, plastica o altri rifiuti di ogni genere per la strada, non allontanatevi dal sentiero segnalato per non perdervi tra i boschi; chiudete i cancelli in legno che trovate sul percorso; non disturbate gli animali (specie mucche e tori) che potrete avvistare, e camminate in silenzio per poter respirare e ascoltare la natura che vi circonda, riuscendo a distinguere il rumore dei ruscelli e delle cascate, il canto degli uccelli e il fruscio del vento.




E’ buona norma partire sempre attrezzati e adeguatamente vestiti (scarpe da trekking, k-way, acqua, frutta secca e viveri, abbigliamento tecnico, e termico se andate in montagna. Portate sempre con voi un coltellino svizzero, crema solare, occhiali da sole, cappello e borraccia)


Per gli amanti della tecnologia, c’è un’ottima app “locus map” che funziona come gps e che vi permette di localizzare tutti i percorsi trekking e di non perdervi anche in caso di mal tempo e nebbia con scarsa visibilità. Per qualsiasi evenienza o problema, il numero di emergenza è il 112.


Buon cammino...Camminate, che fa bene al corpo e allo spirito!


Golf


Sport molto amato anche dagli abitanti locali, che grazie al clima mite lo praticano tutto l’anno. Una bella attività da fare alle Azzorre.


Silenzio, pace, fiori e distese infinite di verde, sono gli elementi che caratterizzano i golf club dell’arcipelago. I percorsi sono adatti sia ai principianti (ove vi è un’area dedicata al training) sia ai professionisti.


Speleologia


Per gli amanti della speleologia e della vulcanologia, ovviamente siete nel posto giusto!

Ma anche a chi non è ferrato in materia, consiglio vivamente di non perdere questa occasione di scoprire un mondo nuovo, familiarizzando con grotte e vulcani. Non capita tutti i giorni di potersi addentrare dentro un cono vulcanico, un cratere o di scendere in una grotta lavica, e avere quella sensazione di ritrovarsi al centro della terra, come i protagonisti del libro di J.Verne!


Come già detto nei capitoli precedenti, la genesi delle Azzorre è impressa nei suoi 1766 vulcani, nove dei quali sono ancora placidamente attivi.


Tante sono anche le opportunità e i luoghi che potete visitare e ove potete addentrarvi anche da soli, totalmente in sicurezza: algar, furnas, crateri, grotte... Oltre che visitare i didattici e interessanti centri di interpretazione e gli osservatori, che aiutano a comprendere e valorizzare il geo-patrimonio delle Azzorre. Vi ricordo il Centro di interpretazione del vulcano Capelinhos, isola di Faial; l' osservatorio marino, sempre a Faial; il Museo vulcanespeleologico di Os Montanheiros a Terceira; l’ osservatorio astronomico, ExpoLAB e l’ osservatorio vulcanologico e geotermico di São Migue; e il centro di interpretazione della Montanha do Pico ( Mountain House a Pico).




Ci sono operatori locali dedicati alla speleologia. Si tratta di luoghi monitorati e gestiti, per cui hanno un orario di apertura e di chiusura, all’ interno del quale è possibile accedere, in forma libera o accompagnata, dipendendo dal sito.


Gli orari variano in inverno e in estate, è sempre bene consultarli online o richiedere le info aggiornate agli uffici del turismo. Sono comunque attrazioni aperte tutto l’anno, tranne giorni specifici ( 25 dicembre, 1 gennaio.. )


La maggior parte dei luoghi sono accessibili anche dai più piccoli, personalmente penso che sia una bella esperienza da fare in famiglia! L’ importante è attenersi alle norme di sicurezza, non togliersi le attrezzature e gli elmetti che vengono forniti, e non allontanarsi dalla guida o salire dal percorso segnalato avventurandosi altrove (è pericoloso!)


E’ proibito imbrattare le pareti delle grotte, fumare e lasciare rifiuti a terra.. come sempre, adottare un comportamento responsabile e consapevole, è alla base di tutto.

Whale watching


Un'altra delle migliori attività da fare alle Azzorre è l'osservazione delle balene. Niente come salire su una barca e navigare l'oceano per vedere nuotare questi magnifici cetacei. È un'esperienza davvero emozionante!



Una volta rientrati a terra, se siete presi bene dall’ emozione e dall’interesse verso le balene, vi consiglio di visitare il museo delle balene o i centri di interpretazionespecie sulle isole di Pico (a Lajes) e di Faial. Questi musei offrono interessanti dettagli sulla storia della caccia alla balene, gli strumenti che venivano utilizzati, le specie attualmente presenti e alcune opere di scrimshaw. Inoltre, costituiscono un rifugio accattivante e una valida alternativa nelle giornate di maltempo, nel caso in cui non si possa partire con la barca!




Bird watching


Per gli appassionati del genere, sappiate che vengono organizzati dei veri e propri viaggi spedizione con guida esperta di ornitologia. Potete trovare maggiori informazioni sul bird watching e turismo ornitologico alle Azzorre su quest'altro post: Birdwatching alle Azzorre.





Pesca


Qui devo dire la pesca dà grandi soddisfazioni, anche ai principianti come me! Pensate che la prima volta che ho immerso la canna, tempo 30 secondi e si erano già attaccati ben 4 pesci! Non ci potevo credere!


E’ possibile pescare davvero ovunque: nei porticcioli numerosi che affollano le isole; sulle rocce laviche a picco sull’oceano; dalle spiaggette e dagli scogli… Scegliete il luogo che vi ispira di più, controllate le maree e le correnti, e buttate la canna...qualcosa succederà sicuramente!


Pescare è anche un buon modo per socializzare con la gente del posto. Tanti pescatori (uomini ma anche donne!) passano le giornate tranquilli nei porticcioli a pescare e chiacchierare. Gentilissimi, vi daranno indicazioni sulle tecniche migliori e vi mostreranno la loro pesca.. un’esperienza local e divertente che vale la pena vivere, non fosse solo che per un ora!


Comments


bottom of page